13 giugno 2013

INSEGNANTE CACCIATO PER PEDOFILIA

Insegnante cacciato per pedofilia 

Il 51.enne era in servizio alla scuola secondaria di Nänikon-Greifensee 
ZURIGO - Un insegnante della scuola secondaria di Nänikon-Greifensee (ZH) è stato licenziato lo scorso mese perché giudicato colpevole nel 2011 di pornografia infantile e atti sessuali con fanciulli. Le competenti autorità comunali e cantonali non erano al corrente della sentenza.
Il 51.enne era stato condannato dal Tribunale distrettuale di Zurigo a 15 mesi di prigione con la condizionale e a una multa di 1000 franchi, ha reso noto mercoledì la trasmissione "Schweiz Aktuell" della televisione svizzero tedesca SRF. L'uomo era stato già condannato anche in Thailandia per abusi sessuali su minori, ma era stato liberato dopo il pagamento di una cauzione.
Hansruedi Ammann, presidente della commissione scolastica di Nänikon-Greifensee, ha confermato i fatti all'ats. L'istituto ha scoperto le sentenze solo il 27 maggio, grazie a informazioni fornite da un altro insegnante. Il giorno stesso è stato deciso il licenziamento con effetto immediato. Un'inchiesta amministrativa è stata avviata, ha indicato il presidente in una lettera indirizzata ai genitori, in possesso dell'ats.
L'uomo è stato ascoltato. Ha confermato le condanne, ma ha negato di essere realmente colpevole. La commissione ha dichiarato di rispettare la presunzione d'innocenza, ma ha anche aggiunto che le accuse sono troppo gravi perché il 51.enne possa continuare a insegnare.

Nessun commento:

Posta un commento